Desenzano


Vedere Desenzano del Garda in un giorno si può: quella che da molti è considerata la vera capitale del lago più grande d’Italia è una meta turistica importante non solo per le spiagge, i negozi o i tanti famosi locali che animano d’estate le notti di tanti turisti. Desenzano è anche cultura, ricca di luoghi e curiosità da scoprire.
Ma dove si trova esattamente Desenzano? Siamo nella parte meridionale del Lago di Garda, in provincia di Brescia, a pochi chilometri da Sirmione. Desenzano è anche una delle cittadine più grandi che si affacciano sul lago.

Cosa si può vedere in un giorno a Desenzano del Garda?

Desenzano_veduta

Desenzano – Veduta

1. Il Museo archeologico e l’aratro più antico del mondo
La particolarità di questo museo, intitolato a Giovanni Rambotti, è che qui viene conservato l’aratro completo più antico del mondo risalente all’età del Bronzo ovvero più di 2.000 anni prima di Cristo. Il museo raccoglie e mette in mostra reperti e manufatti rinvenuti lungo le rive meridionali del Benaco e risalenti alla preistoria. Si tratta di una tappa per chi ama la storia e desidera conoscere l’origine delle popolazioni del basso Garda.

2. Il castello di Desenzano
Anticamente utilizzato a difesa della città dalle invasioni barbariche grazie alla posizione strategica, il Castello di Desenzano, domina il borgo.

Desenzano_castello_ingresso

Desenzano – castello ingresso

Molti sostengono che questo castello sia una vera e propria “terrazza sul Garda” in quanto la vista panoramica rappresenta una delle principali motivazioni per la quale, chiunque si trovi in visita a Desenzano, dovrebbe “fare un salto” al castello.
3. I monumenti del centro storico
Tutto il centro storico di Desenzano è popolato da un serie di monumenti che si possono ammirare durante una semplice passeggiata tra le vie della città. Il centro storico ha origine nel Cinquecento grazie all’intervento di Giulio Todeschini, famoso architetto dell’epoca.

Desenzano_lago_3_inverno

Desenzano – porto vecchio

Qui troviamo il palazzo del Provveditore e nella stessa piazza il monumento a S. Angela Merici costruito nel 1782. Spostandosi sul lungolago si possono visitare il monumento del generale Achille Papa, opera di Giancarlo Maroni lo stesso che ha progettato il Vittoriale di D’Annunzio, il lungolago di Riva e il monumento dei caduti di tutte le guerre, opera moderna.

4. Palazzo Todeschini e il porto vecchio
Altro punto di Desenzano da non perdere è il porto vecchio, nato nel 1200 soprattutto come mercato di grani durante l’epoca della Repubblica veneta. Sulla darsena si erge palazzo Todeschini, altra opera del Todeschini, originaria casa comunale di Desenzano. Una particolarità di questo palazzo è la “pietra dei disoccupati” dove anticamente avvenivano le condanne per fallimento.

Desenzano_portonuovo_Faro

Desenzano – porto nuovo Faro

5. Il Duomo e “l’ultima cena del Tiepolo”
Una delle motivazioni per visitare il Duomo di Desenzano è il fatto che si tratta di una delle più importanti testimonianze del Rinascimento di tutta la provincia di Brescia, nonostante la facciata sia piena di elementi decorativi barocchi. All’interno è conservata “L’ultima cena”, celebre tela del Tiepolo, esposta nella cappella del SS. Sacramento.

6. La villa Romana di Desenzano
Riportata alla luce nel 1921 la villa Romana di Desenzano è da visitare soprattutto perché è una delle ville tardo antiche più importanti di tutta l’Italia settentrionale. L’opera più importante sono gli oltre 240 metri quadrati di mosaici policromi.

Desenzano_VillaRomana

Desenzano – Villa Romana

Siamo giunti alla fine del nostro giro per Desenzano. Spero ti sia piaciuto!